Article

Come la crisi dell'ambiente costruito influisce sul cambiamento climatico

Con il rapporto dell'Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC) delle Nazioni Unite descritto come "codice rosso per l'umanità", diamo un'occhiata a come la costruzione e il funzionamento dell'ambiente costruito influenzano il cambiamento climatico e come la tecnologia di ispezione può ridurre significativamente le emissioni globali di CO2.

Built Environment Impacting Climate Change

Ispezione delle infrastrutture e delle risorse delle strutture in calcestruzzo

Descrizione

leadmagnet

Newsletter

Get the best NDT and InspectionTech content delivered straight to your inbox

Un importante rapporto scientifico rilasciato di recente dal Gruppo intergovernativo sui cambiamenti climatici (IPCC) dell'ONU è un "codice rosso per l'umanità".

Il rapporto avverte di potenziali catastrofi meteorologiche future tra cui siccità, inondazioni e ondate di calore a causa degli effetti dell'aumento della temperatura del pianeta. Tuttavia, c'è speranza e possibilità che eventi catastrofici possano essere evitati se noi, come comunità globale, agiamo abbastanza velocemente.

Ogni anno, l'umanità emette circa 40 miliardi di tonnellate di CO2. Sorprendentemente, fino al 30-50% di queste emissioni globali di CO2 provengono dalla costruzione e dalle operazioni dell'ambiente costruito.

L'ambiente costruito supporta e guida le nostre vite - tocca ognuno di noi - ogni singolo giorno. Ma, sfortunatamente, molte strutture stanno decadendo a tassi senza precedenti. Molte sono state costruite male - altre sono state mal mantenute nel corso degli anni e sono diventate inefficienti.

La situazione

Le strutture si stanno sgretolando - come abbiamo visto con il crollo del condominio di Miami e altri crolli di infrastrutture in tutto il mondo - e l'approccio "aggiusta quando è rotto" significa non solo beni non redditizi, ma anche enormi inefficienze e rischi per la sicurezza. Siamo alle prese con una profonda crisi globale dell'ambiente costruito che sta avendo un enorme impatto sul nostro clima.

Il cemento da solo contribuisce a circa l'8-10% delle emissioni globali di CO2. Senza cambiare il modo in cui costruiamo nuove strutture e il modo in cui conserviamo e adattiamo le strutture esistenti, non raggiungeremo gli obiettivi cruciali di CO2.

Mentre le nuove strutture ben progettate possono essere gestite in modo più efficiente, ci sono grandi quantità di CO2 incorporate in tutte le strutture. Questo significa che abbatterle e ricostruirle - anche se fatto nel modo più sostenibile - non è la risposta. Spesso ci vorrebbero decenni per recuperare il danno di CO2 causato da questa strada!

Le strutture di cemento più sostenibili sono probabilmente quelle che sono già state costruite. Se vogliamo raggiungere tutti i nostri obiettivi di sostenibilità climatica - e dobbiamo farlo - non possiamo più seguire la strategia del demolire e ricostruire.

Qual è la soluzione più sostenibile?

Inizia con una buona progettazione e una costruzione di alta qualità. Poi, la condizione finale as-built deve essere documentata con ispezioni per ottenere un certificato di nascita con tutti i difetti di nascita della struttura.

I controlli visivi sono parte di quell'equazione di ispezione, ma è necessario andare molto più in profondità. Usando un approccio multitecnologico si può scansionare in profondità la struttura e trovare quelle carenze nascoste, in modo da sapere fin dall'inizio dove prestare attenzione.

Nel corso della vita, il degrado dei beni e i conseguenti costi di riparazione seguono curve che assomigliano a questa...

Title

Quello che bisogna fare è appiattire queste curve. Per farlo, si comincia con le ispezioni preventive.

Leispezioni preventive permettono di identificare i punti deboli in via di sviluppo prima che qualcosa si rompa e di guidare la manutenzione proattiva.

Infine, quando le strutture diventano vecchie, spesso possono essere ristrutturate per avere il meglio dei due mondi. I materiali possono essere conservati per ridurre l'impatto ambientale, mentre si rendono i beni più efficienti e si aggiungono nuove forme e funzioni.

Dobbiamo mantenere, aggiornare e rinnovare le nostre strutture per farle funzionare il più a lungo possibile. Punto.

Le ispezioni in profondità sono il punto di partenza per avere informazioni chiare sulle condizioni di cosa, quando e come aggiornare i vostri beni in modo sostenibile. Prima comprendiamo lo stato di salute completo delle nostre strutture, meglio possiamo intraprendere continue azioni di manutenzione predittiva.

Siamo qui per aiutarvi e contribuiremo con InspectionTech a una società a zero emissioni di carbonio.

Vuoi saperne di più su come puoi contribuire a vincere la lotta contro il cambiamento climatico con le ispezioni preventive? Mettiti in contatto con il nostro team oggi stesso.

Contenuto correlato